10 dicembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Permessi alla banda della Uno Bianca: interviene un agente

CronacaRimini

14 marzo 2002, 19:25

in foto: Continuano a far discutere i possibili permessi ai membri della banda della Uno bianca: "Morire per lo Stato? Una volta avrei detto si', valeva la pena. Oggi, pero', dico no. Non ne vale la pena e non ne valeva allora."

ne è convinto Vito Tocci, appuntato dei carabinieri di 39
anni in congedo, ferito dalla banda della Uno Bianca nel ’91,
dopo aver appreso che uno dei componenti del gruppo, Pietro
Gugliotta (condannato a 20 anni di reclusione) ha chiesto al
magistrato di sorveglianza un permesso per andare a vedere la
figlia e che altri appartenenti al gruppo, che si rese
protagonista tra gli anni ’80 e ’90 di 24 omicidi e oltre cento
feriti, si appresterebbero a fare altrettanto.
Tocci, oggi, si
dice “inerme, come tutte le altre vittime”. E aggiunge: “Nel
caso me li trovassi in giro non so che reazione potrei avere.
Non è odio o rancore, ma ci sono stati 24 morti, 101 feriti e
103 atti criminosi”.
Undici anni fa, il 30 aprile, Tocci era in pattugliamento con
i suoi colleghi alla periferia di Rimini in uno degli attentati della banda.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454