martedì 11 dicembre 2018
In foto: Spedizione romana ieri per una delegazione dell’amministrazione comunale, guidata dal primo cittadino Alberto Ravaioli. La delegazione è stata ricevuta dal sottosegretario ai Beni Culturali Vittorio Sgarbi e dai suoi collaboratori:
di    
lettura: 1 minuto
mar 5 mar 2002 19:46 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 10
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

un incontro dal clima teso, visto che il sottosegretario Sgarbi è rimasto critico riguardo ai progetti riminesi, annunciando il blocco dei lavori alla Domus e il ripensamento del progetto del teatro, i due temi all’ordine del giorno.
Durante l’incontro è stato esaminato il progetto relativo al Teatro Galli e Sgarbi ha indicato nel Soprintendente Garzillo il referente per il ministero. L’incarico sarà formalizzato nei prossimi giorni.
Non passa il progetto della domus romana di piazza Ferrari. Anche se l’amministrazione comunale ha ribadito da parte sua che tutti i passaggi erano stati concordati e condivisi con le soprintendenze di Bologna e Ravenna, e ha chiesto di non dover ripartire daccapo con il progetto, sgarbi ha ribadito la necessità di riaprire il lavori. A coordinarli, Francesco Scoppola, sovrintendente della regione Marche.

Oltre all’assessore alla Cultura Stefano Pivato, facevano parte della delegazione l’assessore ai Lavori Pubblici Tiziano Arlotti, l’architetto Adolfo Natalini, capogruppo dei progettisti del Galli e Manlio Maggioli, presidente della Rimini Teatro spa.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO