mercoledì 20 febbraio 2019
In foto: Oggi il giudice Giovanni Trerè deciderà se Bruno Cappelli dovrà restare in carcere. L’impresario di pompe funebri, accusato di usura, ieri è stato sottoposto a un doppio interrogatorio in carcere. Cappelli ha respinto ogni addebito:
di    
lettura: 1 minuto
ven 1 mar 2002 09:21 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Gli strozzini sono un’altra cosa” ha detto l’avvocato difensore, Alessandro Petrillo, al termine dell’udienza di convalida. Intanto è stata arrestata un’amica dell’indagato, una ucraina di 25 anni, con l’accusa di favoreggiamento personale. La giovane era stata convocata in caserma mercoledì sera per essere interrogata, ma le sue risposte non hanno convinto gli inquirenti.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna