venerdì 24 maggio 2019
In foto: 4 miliardi e 100 milioni di lire per puntellare la rupe. La Regione Marche ha accettato la richiesta avanzata dal Comune di Novafeltria per mettere la parola fine ai rischi e alle paure di crollo che aleggiano sull'abitato di Perticara, finanziando nuovi interventi sul monte della frazione.
di    
lettura: 1 minuto
ven 1 feb 2002 18:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Due anni fa alcuni movimenti dell’imponente costone roccioso obbligarono il sindaco Gabriele Berardi ad emettere un’ordinanza di sgombero per una dozzina di residenti, alloggiati presso l’hotel Aquilone. Il pericolo cessò subito, ma l’amministrazione riuscì ad ottenere 5 miliardi di lire dalla Regione per consolidare alcune porzioni di roccia, quelle più pericolose per l’abitato. Inoltre sono state fissate reti di protezione e reti paramassi per proteggere da eventuali distaccamenti di roccia.
A distanza di quasi due anni da quell’intervento, la commissione del Com di Fabriano, l’ex Genio Civile, durante l’ultimo sopralluogo effettuato nella frazione ha riconosciuto necessario un ulteriore intervento. Da qui il finanziamento regionale. Il consolidamento interesserà le zone del Monte Aquilone non toccate in precedenza dal primo stralcio. Inoltre sarà installato un nuovissimo sistema computerizzato di monitoraggio che consentirà al Comune di verificare in tempo reale la situazione della rupe.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna