martedì 19 marzo 2019
In foto: Vanno forte gli alberghi a 3 e 4 stelle che si riqualificano; le pensioni e gli alberghi a una e due stelle stanno invece colando a picco: è uno dei trend che emergono dal bilancio del turismo riminese del 2001 presentato in settimana dall’assessore provinciale al Turismo Gottifredi. Ma i piccoli alberghi non ci stanno:
di    
lettura: 1 minuto
sab 16 feb 2002 12:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Se abbiamo difficoltà, è perché le istituzioni ci penalizzano – ribatte Marta Agostini, presidente del Consorzio dei Piccoli Alberghi di Qualità di Rimini – la nostra, anzi, è un’offerta che va valorizzata e che già in altri paesi funziona”. Secondo la Agostini, c’è spazio per le grandi strutture, adatte al congressuale e al turismo d’affari, ma anche per un tipo di ricettività più ‘a misura d’uomo’. Marta Agostini difende l’esercito degli uno e due stelle partendo da un’ipotesi provocatoria, ovvero che qualcuno abbia interesse a ‘pompare’ i super-alberghi.

Notizie correlate
Le storie del volo ET 302

I buonisti buoni senza frontiere

di Francesco Cavalli
Incontri del Mediterraneo

Il Mediterraneo dei diritti negati

di Stefano Rossini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna