domenica 16 dicembre 2018
In foto: Domani il Vescovo di Rimini, Mariano De Nicolò indirà l’assemblea diocesana: il 25 e 26 aprile 2003, tutte le realtà della Diocesi si ritroveranno per fare il punto della situazione su come e con che efficacia stanno comunicando il Vangelo.
di    
lettura: 1 minuto
sab 23 feb 2002 13:00 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Da domani, inizia quindi un percorso di incontri e assemblee nelle parrocchie, associazioni, gruppi, che prepareranno materiali, riflessioni e proposte in vista dell’assemblea. La Chiesa accetta dunque la sfida della modernità, si chiede come essere al passo con i tempi; ma lo fa senza rincorrere le mode e senza perdere il riferimento della figura di Gesù. L’immagine scelta per l’assemblea è infatti la pesca miracolosa di Duccio di Boninsegna: i pescatori, dopo tanti tentativi inutili, solo gettando le reti sulla parola di Gesù, riescono finalmente a pescare. La Santa Messa di domani, concelebrata da tutti i sacerdoti, e alla quale sono invitati tutti, sarà ricca di segni per indicare la particolarità del cammino che la Chiesa riminese intraprende. Mons. Aldo Amati, vicario generale della Diocesi, evidenzia alcuni passaggi significativi: la processione iniziale, con l’ingresso in cattedrale delle Croci Astili di tutte le parrocchie, a simboleggiare la partecipazione e il coinvolgimento di tutto il popolo di Dio, e il mandato del Vescovo a tutte le realtà diocesane, che verrà simboleggiato al termine della celebrazione, con la consegna del Vangelo ai rappresentanti delle parrocchie, delle associazioni, dei gruppi e dei religiosi.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna