domenica 22 settembre 2019
menu
In foto: I vertici dell’Ulivo, il premier Berlusconi, che ha declinato per motivi di lavoro, il ministro del lavoro Maroni: sono gli invitati eccellenti del 14° congresso della CGIL che comincia oggi pomeriggio alle 16 all’Auditorium della Fiera di Rimini, con tremila delegati presenti.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 6 feb 2002 12:50 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le polemiche di questi giorni, il regista Nanni Moretti non risulta fra gli invitati al congresso: a aprire i lavori sarà la relazione del segretario generale Sergio Cofferati, che alle 12 ha inaugurato in piazza Cavour una mostra dei manifesti della Cgil dal periodo della clandestinità (1927-1943) oggi: ad ascoltarlo, è già confermata la presenza di Francesco Rutelli, Piero Fassino, Massimo D’Alema.
Per i Comunisti italiani, ci saranno Oliviero Diliberto e Armando Cossutta; per Rifondazione il capogruppo alla Camera, Franco Giordano. Annunciata anche la presenza di Antonio di Pietro. Il Congresso si concluderà sabato con una manifestazione pubblica alla quale sono attese 10mila persone; le conclusioni del segretario Cofferati saranno affidate al comizio che concluderà la manifestazione.
E alla vigilia del Congresso a Rimini è stato eletto il nuovo segretario provinciale della Cgil. Lo scettro è passato da Roberto Battaglia a Meris Soldati, prima donna a Rimini a ricoprire questa carica. Tra i suoi obiettivi portare un “tocco femminile” all’interno del sindacato.

Battesimo di fuoco per il nuovo segretario provinciale della Cgil con il Congresso Nazionale. Le abbiamo chiesto che valore ha per Rimini ospitare questo importante evento per il sindacato. Sentiamo ancora Meris Soldati.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna