martedì 18 dicembre 2018
In foto: Il presidente di Ascom Rimini, Bruno Tosi, critica l’aumento delle tariffe dei parcheggi paventato ieri in un incontro con la stampa dal vicesindaco di Rimini, Maurizio Melucci, “in quanto non corrisponde a nessun maggior servizio o ad alcuna miglioria” si legge in una nota di Confcommercio:
di    
lettura: 1 minuto
mar 26 feb 2002 17:02 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Ci ha stupito l’uscita del vicesindaco, il quale ha annunciato nuove misure in tema di parcheggi – inizia così la nota – Prima di tutto perché questo argomento è ampiamente inserito nel protocollo d’intesa propostoci dal sindaco. Quindi se il metodo è quello del confronto con le Associazioni di categoria allora non si possono prendere decisioni senza una preventiva informazione e consultazione. Altrimenti per quale motivo firmare quel protocollo? E’ uno scivolone, la Giunta non ci fa una bella figura.
Nel merito ci dichiariamo contrari all’aumento delle tariffe, in quanto non corrisponde a nessun maggior servizio o ad alcuna miglioria. Inoltre vorremmo vedere l’avvio dei lavori dell’annunciato parcheggio in zona stazione – continua la nota -. Quei posti sono importanti poiché compensano la chiusura del parcheggio dell’Arco. Speravamo che fossero pronti per Pasqua, ma se si procede così i tempi si allungano di molto. L’anticipazione della sosta a pagamento nella zona mare farà guadagnare più soldi alle casse del gestore ma certo non aiuta il turismo di bassa stagione.
A nostro avviso sarebbe necessario valutare bene prima di decidere a cuor leggero. Una seria politica di rilancio della città deve prevedere una maggiore capacità di programmazione. Altrimenti anche le migliori intenzioni sono destinate a fallire”.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna