giovedì 12 dicembre 2019
menu
Icaro Sport

Calcio. I biancorossi ospitano la rivelazione Alto Adige

In foto: Per il Rimini è ancora uno scontro al vertice: questa volta al Neri scende l’Alto Adige quarto in classifica, la vera sorpresa di questo campionato. Gli altoatesini, al loro secondo campionato di C2, non erano infatti attesi tra le protagoniste della lotta al vertice, e non lo erano neanche dopo le prime 7 giornate, quando con 6 punti navigavano nei bassifondi della classifica.
www.aktivanet.it/fcaltoadige/
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 2 feb 2002 08:42 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Che la squadra allenata da Tesser avesse però buone potenzialità lo aveva capito anche il Rimini: è stato infatti l’Alto Adige alla quinta giornata a fermare l’avvio schiacciante del Rimini, salito all’ombra delle Dolomiti forte di quattro vittorie di fila.
E le sue potenzialità l’Alto Adige poi le ha sfruttate appieno: con 20 punti nelle ultime 8 gare, si è portato prepotentemente nelle zone alte della classifica. Oggi l’Alto Adige, con 37 punti conquistati con 10 vittorie e 7 pareggi, occupa la quarta posizione. E’ soprattutto l’attacco a fare paura, con 28 reti all’attivo, una più del Rimini, che ne fanno il terzo attacco del girone dietro a quelli di Teramo e Gualdo. Bomber di razza non sembrano essercene, ma sono già 8 i giocatori di Tesser andati a segno in questa stagione. Le reti subite sono invece 19, due più del Rimini.
Una curiosità: la squadra di Tesser, espressione calcistica di una zona di confine e bilingue, è per alcuni Alto Adige e per altri Sudtirol. La sostanza però non cambia, e di sostanza gli uomini di Foscarini se ne troveranno di fronte parecchia: l’Alto Adige è infatti la squadra che più di tutte punta sulla valenza fisica e atletica dei suoi elementi.
In porta c’è il giovane Careri, non ancora ventenne, proveniente dalla primavera del Bologna. La linea difensiva è composta da Frau (26 anni), Brugger (22 anni, bolzanino doc), Mallus (20 anni, proveniente dal Legnano) e Molinari (26 anni, 192 centimetri, proveniente dal Gualdo) già a segno 4 volte in questa stagione, soprattutto su calci piazzati. A centrocampo ci sono l’esperto Lomi (30 anni, 5 reti per lui in questa stagione), Nardi (23 anni, dalla Pro Sesto)e il giovane Zecchin (18 anni, proveniente dalle giovanili del Padova). In avanti ci sono Noselli (22 anni, proveniente dal Castel di Sangro, finora 5 reti anche per lui), Chiopris (22 anni, proveniente dalla Lodigiani) e Motta (21 anni, cannoniere dell’Alto Adige con 6 reti). L’alternativa è Bachlencher (21 anni, proveniente dai dilettanti del Brunico e figlio del difensore del Bologna di trent’anni fa).
All’andata, su un campo appesantito dal maltempo, il Rimini tornò dal Trentino con un punto grazie a un sofferto 2 a 2, con Di Nicola a rimontare due volte il vantaggio dei padroni di casa. Nel Rimini mancherà ancora il quintetto di infortunati: Ballanti, Bordacconi, Luconi, Di Giulio e Brighi. L’ultimo acquisto dello scoppiettante mercato di gennaio, l’attaccante argentino Ricchiuti, seguirà la partita solo dalla tribuna in quanto non ancora ufficialmente tesserato.
Il commento della vigilia dell’attaccante biancorosso Edoardo Micchi, eroe della vittoria di domenica scorsa a Sassuolo con una doppietta e rete decisiva al 92’.

Su Radio Icaro: di Rimini-Alto Adige si parlerà alle 19.40 in Anteprima Calcio. La diretta dell’incontro su Radio Icaro domani a partire dalle 14,30.

Il San Marino, rilanciato da due vittorie di fila, è ospite della Sambenedettese. L’impegno si presenta ostico: oltre a disporre di una delle tifoserie più calde del girone, i marchigiani sono tra le squadre uscite con più rinforzi dal mercato di gennaio.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna