Basket. Di Nola-Crabs vista dal coach biancorosso Michelini

Rimini Sport

2 febbraio 2002, 16:28

in foto: Di fronte, per l’anticipo televisivo su RaiSatSport della 22esima giornata del campionato di Legadue due deluse: Di Nola Napoli e Crabs Rimini, squadre costruite per ammazzare il campionato ma che stanno facendo una tremenda fatica ad ingranare.

I partenopei sono un porto di mare: sei i nuovi volti sul golfo dall’inizio della stagione (quattro nel solo mese di gennaio) e quattro gli esiliati: Bowman, Nobile, Binotto e Rich in rigoroso ordine di dipartita. Per non parlare degli allenatori: via Lombardi per la promozione protempore di Bartocci, quindi l’approdo di Piero Bucchi, il grande ex della partita di domani.
In cabina di regia troviamo il primo degli acquisti dell’ultimo mese: Mike Penberhty, play-guardia americano. L’ex campione Nba con la canotta dei Lakers viaggia a 13,4 punti in 28,6 minuti d’impiego con il 40,5% dall’arco, per lui però anche 3,2 perse. L’alternativa è il pescarese Stefano Rajola, 30enne di 185 centimetri che sfrutta i 22,1 minuti concessigli in media imbucando 6,1 punti e catturando 3,1 rimbalzi. Decisamente migliorabili il 23,3% nelle triple ed il 68,4% dalla lunetta. Nello stesso ruolo viene fatto giocare anche Travis Mays, a Napoli dai primi di novembre. La guardia della Florida, classe ’68, sta deludendo le attese: 7,5 punti in 25,5 minuti e 2,4 perse a gara.
La guardia titolare è Henry Williams, il pericolo numero uno della Di Nola. “Hi-Fly” finora ha giocato due partite in maglia biancoblu, fornendo prestazioni contrastanti: 24 punti nell’esordio a Capo d’Orlando, appena 9 a Scafati, con 8 perse in due gare. Con i Crabs esordirà davanti al pubblico amico. Ancora out Leandro Palladino, non hanno ancora visto il campo i 18enni Davide Ferrante (che finora ha collezionato sette presenze), ed Ennio Moretti. Le cattive condizioni fisiche di Filippo Cattabiani potrebbero far optare Bucchi per un avvio con tre piccoli. Cattabiani, ala 32enne di Bologna, acquistato in corsa dal Castelmaggiore, finora quando è stato tra i dieci è sempre partito in quintetto: 8,7 punti e 4,4 rimbalzi in poco più di mezzora il suo contributo domenicale.
Dovrebbe finire ancora in tribuna Andy Panko, ala statunitense di 204 centimetri. In questo caso potrebbe giocare da tre Dontae Jones. L’ala del Tennessee, classe ’75, viaggia a 11,6 punti e 6,4 rimbalzi in 23 minuti d’impiego. Ha giocato finora 5 minuti totali Giuseppe Costantino, ala 24enne di 197 centimetri. Sotto le plance Andre Hutson, 23enne ex campione Ncaa. Il 2.03 di Trottwood segna 13,6 punti a gara contornati da 6,4 rimbalzi e 2,4 recuperi. Tre minuti finora per Andrea Cessel, ala-pivot di 33 anni e 205 centimetri.
Il centro titolare è John Turner. Il 35enne 2.05 del Mississippi si fa sentire sotto i tabelloni: 10,8 punti e 6,4 rimbalzi. Dalla lunetta si esprime con quasi il 60%. Il 13 gennaio è arrivato il centro Marco Di Maio.
All’andata si imposero di otto punti i biancorossi: 91-83, ma la classifica dice Napoli: 24 punti contro i 18 dei riminesi. Abbiamo intervistato il coach dei Crabs, Stefano Michelini.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454