venerdì 18 gennaio 2019
In foto: “Ho solo risposto alla chiamata del Signore” : spiega così Marilena Pesaresi i trentanove anni vissuti a Mutoko, in Zimbabwe, come medico missionario. A lei e alla sua attività è dedicata l’iniziativa “Rimini for Africa”, in programma giovedì in Sala Manzoni alle 21. Sarà presentato il film realizzato a Mutoko da Bottega Video:
di    
lettura: 1 minuto
sab 5 gen 2002 11:36 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

trenta minuti che raccontano l’ospedale, raccolgono la sofferenza delle persone, i momenti di gioia, le giornate di Marilena. Il film si chiama “Il leone che sa”, ovvero il nome attribuito a Marilena dagli abitanti di Mutoko, un nome che riassume grinta e conoscenza.
Ora, la preoccupazione di Marilena Pesaresi è dare continuità al lavoro in ospedale anche dopo di lei. “Spero che siano in tanti, giovedì, a vedere il film per capire cosa è l’Africa e la sua realtà quotidiana, e per sostenerla”, afferma. Marilena Pesaresi lancia inoltre un appello, sperando che ci sia chi abbia il coraggio di raccogliere la sua eredità, quando per lei sarà il tempo di lasciare il suo lavoro.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Mostra sulle ludopatie

Fate il vostro gioco

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Rimini Rimini Social

Torna presepi dal mondo

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna