19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Primi in Regione come città a misura di bambino, ma solo ‘discreti’

AmbienteRimini

5 gennaio 2002, 11:40

in foto: Rimini e Reggio Emilia con 76 punti su 100 sono le due città migliori dell'Emilia Romagna per le politiche per l'infanzia. E' quanto emerge dalla 5a edizione di Ecosistema Bambino, la ricerca di Legambiente sulle 103 città capoluogo di provincia:

anche se prime nella nostra regione, le due
città non hanno avuto né un giudizio “ottimo” (nessuna città in Italia), nè
“buono” (come Belluno, Pistoia, La Spezia, Siena, Caltanissetta, Verbania,
Genova e Torino, le otto città alla quale la befana di Legambiente porterà
domani le caramelle). Rimini e Reggio Emilia sono sedicesime
precedute anche da Venezia, Prato, Siracusa, Sondrio, Arezzo, Bergamo,
Livorno, Reggio Calabria. Prima di Ravenna (terza in regione ma 19a a
livello nazionale con 75 punti), si classificano Napoli e Lecce. Piacenza,
quarta in regione, è al 26° posto con 73,5. Seguono Modena con 72,5;
Ferrara con 70,5; Forlì con 70. Fin qui il giudizio è: “discreto”.
Per
Bologna con 69 punti e Parma con 67,5 arriva invece soltanto un misero
“sufficiente” in un gruppo che comprende anche Matera, Avellino, Palermo,
Messina. 5 di queste città (Ravenna, Piacenza, Modena,
Forlì e Bologna) nel 2000 erano state premiate dal Ministero con il
riconoscimento di “Città Sostenibile delle Bambine e dei Bambini”.

Nel valutare le città, Legambiente ha esaminato, sulla base delle
dichiarazioni dei comuni, quattro indicatori per le politiche per
l’infanzia – opportunità di partecipazione, strutture, iniziative di
aggregazione e di animazione culturale, progetti avviati attraverso i fondi
della Legge 285/97 in favore dei bambini – incrociati con i dati sulla
qualità ambientale di Ecosistema urbano 2001 (tasso di motorizzazione,
mezzi pubblici, parchi e giardini, zone a traffico limitato, piste
ciclabili). A ciascun parametro
preso in considerazione è stato poi associato un punteggio che permette la
valutazione complessiva delle città. A quelle che superano un punteggio
stabilito (ottanta punti), Legambiente consegna in premio la sua calza.
L’assessore all’Ambiente del Comune di Rimini Ariano Mantuano è soddisfatto del risultato ma consapevole della necessità di migliorare ancora le cose.

“Guardare alle città con gli occhi dei bambini significa costruire le
premesse per un miglioramento generale della qualità della vita – ha
commentato il Presidente di Legambiente, Ermete Realacci – perché i bambini
sono i più esposti a fenomeni, come lo smog, che colpiscono la salute di
tutti. Purtroppo non tutte le città sono capaci di un impegno serio per
coinvolgere i bambini nella gestione della cosa pubblica, per farne dei
cittadini a tutti gli effetti. Premiamo le città che ci stanno provando,
pur sapendo che oggi ancora nessuna possa dirsi davvero ‘a misura di
bambino’.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454