venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Il pm Marino Cerioni ha ottenuto il giudizio immediato per i quattro giovani in carcere per l’omicidio del giovane senegalese Samba Diouf, avvenuto tra il 26 e 27 giugno in via don Bosco, sul lungomare di Rimini, all'esterno di un forno. La Corte d’Assisse è fissata per il 12 aprile; Vincenzo Figliolia, ritenuto il capo della banda di balordi e l’autore materiale dell’assassinio, ha chiesto il rito abbreviato.
di    
lettura: 1 minuto
gio 17 gen 2002 09:29 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il pm Marino Cerioni ha ottenuto il giudizio immediato per i quattro giovani in carcere per l’omicidio del giovane senegalese Samba Diouf, avvenuto tra il 26 e 27 giugno in via don Bosco, sul lungomare di Rimini, all’esterno di un forno. La Corte d’Assisse è fissata per il 12 aprile; Vincenzo Figliolia, ritenuto il capo della banda di balordi e l’autore materiale dell’assassinio, ha chiesto il rito abbreviato.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna