sabato 19 gennaio 2019
In foto: Il Gip del Tribunale di Rimini Lorena Mussoni ha conferito questa mattina, nella forma dell’incidente probatorio, gli incarichi per eseguire le perizie nell’inchiesta sull’omicidio di Paolo Pari, il giovane agente di polizia ucciso il 27 dicembre scorso a Riccione.
di    
lettura: 1 minuto
mar 15 gen 2002 18:18 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Era presente anche il presunto killer, l’ex maresciallo dell’aeronautica Militare Vincenzo D’Ambrosi, per il quale il giudice ha disposto il prelievo di un campione di saliva che sarà sottoposta alla prova del Dna. I due periti nominati, entrambi in forza al Gabinetto di Polizia Scientifica di Roma, dovranno esaminare alcuni campioni prelevati dall’auto di D’Ambrosi, per i quali hanno chiesto 90 giorni di tempo.
Anche i legali dell’ex sottufficiale, gli avvocati Veniero Accreman e Giovanna Ollà, hanno nominato un proprio consulente di parte: il professore Arcudi dell’Istituto di Medicina Scientifica dell’Università di Tor Vergata di Roma.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
VIDEO
Le iniziative per don benzi

Una strada per don Oreste

di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna