mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: La Cgil di Rimini scende in campo a fianco degli studenti, definendo grave la denuncia dei 15 giovani riminesi che hanno preso parte all’occupazione del liceo Serpieri.
di    
lettura: 1 minuto
mar 15 gen 2002 18:35 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Questo episodio si aggiunge ad altri casi che, a parere del sindacato riminese, ledono la libertà d’insegnamento e il diritto allo studio, come la proposta del deputato di Forza Italia di un telefono spia per raccogliere delazioni sull’operato degli insegnanti bolognesi o l’istituzione di un tribunale di docenti per processare gli studenti che hanno occupato il liceo “Virgilio” di Roma. La Cgil, a sostegno degli studenti denunciati, ribadisce i valori al centro dell’iniziativa di mobilitazione generale prevista per il 15 febbraio prossimo: la difesa della scuola pubblica, il miglioramento e la valorizzazione del lavoro.

Altre notizie
di Redazione
aveva derubato un compagno

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna