16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Domenica senz’auto: dove e quando non si passa

AmbienteRimini

26 gennaio 2002, 10:05

in foto: Domenica senz'auto: il Comune di Rimini ricorda le modalità della chiusura al traffico veicolare dalle 14 alle 18 di domani. L'area interessata sarà il perimetro urbano (lo stesso de ‘Le Domeniche ecologiche’) compreso tra:
www.comune.rimini.it

via Bastioni Settentrionali;
via dei Mille;
via Roma;
via Dante;
via Bastioni Orientali;
Arco d’Augusto;
Via Bastioni Meridionali;
Via dei Mulini;
Via Venerucci;
Via Castracane;
Via Isotta;
Piazza Malatesta;
Via D’Azeglio;
Vecchia Circonvallazione;

All’interno di questo perimetro è vietato il transito di veicoli a motore ad eccezione di quelli autorizzati con lo specifico provvedimento del Settore Polizia Municipale:

veicoli a emissione nulla
mezzi di trasporto collettivo, noleggio con conducente e taxi
velocipedi
autoveicoli utilizzati per il trasporto di portatori di handicap, muniti del relativo contrassegno, per i percorsi casa-lavoro, o per comprovata necessità
autoveicoli adibiti a servizio di Stato o pubblico, a compiti di sicurezza pubblica e di soccorso
autoveicoli di medici e veterinari in visita urgente muniti di apposito contrassegno rilasciato dall’Ordine
veicoli di Sacerdoti e dei Ministri del culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero
autoveicoli di personale sanitario e di vigilanza e controllo ambientale in pronta disponibilità con attestazione rilasciata dalla struttura
autoveicoli per il trasporto di persone per trattamenti sanitari e riabilitativi programmati e/o continuativi attestati da certificato medico
autoveicoli di assistenti domiciliari che prestano servizio per strutture e/o organizzazioni pubbliche o private, con attestazione rilasciata dalla struttura
autoveicoli partecipanti a cortei funebri
autoveicoli partecipanti a cortei nuziali
veicoli che trasportano derrate deperibili, farmaci, attrezzature, carburanti, merci, per il rifornimento di ospedali, scuole, esercizi commerciali, aziende e cantieri
veicoli di artigiani di aziende o enti pubblici o organi decentrati dello Stato, muniti di contrassegno aziendale, adibiti a servizi di istituto, operativi, manutentivi, ambientali, di installazione, allacciamento, riparazione, gestione impianti o altri servizi.

Nelle vie poste all’interno dell’area preclusa al traffico è vietata la sosta di tutti i veicoli ad eccezione di quelli autorizzati, dalle ore 14 alle 18 .

Così l’Amministrazione Comunale di Rimini spiega l’iniziativa di domani:

“L’Amministrazione Comunale giudica importante dare un segnale politico che marchi un nuovo modo di concepire culturalmente il rapporto tra città e ambiente. Al generale dibattito degli ultimi giorni che ha visto molti enti pubblici del Nord Italia attivarsi per contrastare il grave problema dell’inquinamento da polveri fini non si sottrae la nostra città che ieri ha responsabilmente aderito alla specifica iniziativa di sensibilizzazione della Regione, pur in presenza di rilievi e numeri tali da non configurare una situazione preoccupante.
L’Amministrazione Comunale è dunque in sintonia con la Regione e con i capoluoghi di provincia dell’Emilia Romagna, disponendo per domani la chiusura del centro storico al traffico.
Quello dell’Amministrazione Comunale è un atto dal forte valore simbolico, messo peraltro in piedi in tempi strettissimi con un consistente sforzo organizzativo, che intende sensibilizzare l’opinione pubblica su un problema che sta assumendo proporzioni allarmanti in molte parti del Paese.
Un problema, detto per inciso, sul quale l’Amministrazione Comunale sta da tempo investendo tempo e risorse. Basti pensare che il 5 ottobre scorso il Comune di Rimini ha sottoscritto, insieme a Regione, Provincia, Agenzia Tram, l’Accordo di programma per la riorganizzazione della mobilità del bacino riminese 2001-2003 nel quale sono previste una serie di azioni importanti per ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico dovuto al traffico veicolare e derivato.
Tra le principali l’investimento di circa 220 miliardi di lire per sistemi di trasporto pubblico innovativi (esempio Trc da Riccione a Nuova Fiera), la sostituzione di semafori con rotatorie sul territorio comunale, l’acquisto di mezzi a Gpl e ibridi per il trasporto collettivo, l’attivazione di transit point all’esterno del centro (già attivato in piazzale Caduti di Cefalonia), la realizzazione di piste ciclabili.
Quindi l’organizzazione nel 2001 delle ‘Domeniche ecologiche’ e le tante iniziative ideate dall’Assessorato Comunale alle Politiche Ambientali.

Azioni che dimostrano come l’Amministrazione Comunale intenda affrontare in maniera organica una questione che non può essere risolta rincorrendo le emergenze.

E’ in ogni caso necessario operare affinchè si realizzi un progetto complessivo a livello nazionale che riequilibri il rapporto tra città e ambiente, andando a modificare anche atteggiamenti culturali ormai consolidati.”

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454