venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Questa volta il Ko esterno dei Crabs matura dopo un tempo supplementare. A Messina il pivot biancorosso Bragg sbaglia a 20 centesimi dalla quarta sirena il libero della vittoria riminese. E nell’overtime la formazione di casa trova l’allungo vincente:
www.basketrimini.com
di    
lettura: 1 minuto
lun 14 gen 2002 13:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

106-103. Partita all’insegna del costante equilibrio, come indica il punteggio dei parziali: 20-16 nel primo, 40-38 all’intervallo, 70-68 al terzo e 93-93 al termine di quella che di solito è la frazione finale. Grande protagonista Fajardo, autore di 37 punti e vero trascinatore dei siciliani.
Anche il cecchino Oliver fa la sua parte, con 31 punti. Tra i ragazzi di Ciani in grande evidenza Lee: 28 punti con 10/14 da due e 5/5 dalla lunetta, oltre a tre assist e due recuperi. Bene nella seconda parte di gara anche Stephens, che chiude a quota 19, conquistando anche 5 rimbalzi offensivi.
Male Washington, che scrive 8, e Ruggeri: appena un punto in 10 minuti d’impiego. Il commento del giorno dopo del General manager dei Crabs, Renzo Vecchiato.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna