lunedì 17 dicembre 2018
In foto: Inizia con una sconfitta il 2002 dei Crabs, che a Scafati cominciano a giocare “seriamente” quando è ormai troppo tardi. I 6 gradi del PalaMangano possono giustificare solo in minima parte un inizio gara così “freddo” e soft da parte dei biancorossi, che al termine del primo quarto vengono già doppiati nel punteggio (27-13) e che all’intervallo hanno in pratica già consegnato i due punti alla Rida: -23 sul 55-32.
di    
lettura: 1 minuto
ven 4 gen 2002 10:02 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nel terzo parziale i ragazzi di Ciani sprofondano fino al –29 (64-35), prima di cominciare la risalita, con Bragg trascinatore. Alla terza sirena il tabellone luminoso segna 70-53 e nell’ultimo quarto i campani temono il ribaltone, ma non c’è più tempo. Finisce 90-80, un –10 che bissa quello subito dai “granchi” al Flaminio nella gara d’andata. Discreto il rientro di Lee: il play americano in 26 minuti segna 15 punti con 3/7 dal campo e 9/12 dalla lunetta (8 i falli subiti). Top scorer riminese Stephens, che scrive 20. Male Merriweather: 5 punti con 2/9 dal campo. Sentiamo il commento del coach dei Crabs Franco Ciani.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna