sabato 15 dicembre 2018
In foto: “Un vigile che sia più vicino alla gente, che faccia il suo lavoro ma che sappia anche ascoltare”. Definisce così l’assessore alla Sicurezza Sociale del Comune di Rimini, Stefano Vitali, il Vigile di Quartiere, un servizio attivato da un mese grazie anche all’accordo con i presidenti di Quartiere.
di    
lettura: 1 minuto
mar 18 dic 2001 13:35 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’idea è di avere una città senza periferia, applicando, così, lo slogan della campagna elettorale. A tal fine non è previsto un aumento di organico, ma ci sarà riconoscibilità degli agenti appiedati, che saranno sempre gli stessi e saranno inoltre in grado di dare informazioni sui servizi al cittadino, sui presidi sanitari, di polizia e dei carabinieri più vicini. “Si tratta – ha dichiarato Domenico Gallo, comandante della Polizia Municipale – di un modello di attività decentrato, secondo le indicazioni delle circolare del Ministro dell’Interno Scajola, che a Rimini è già attivo da diversi anni e che interviene nelle aree della convivenza civile, dell’allarme sociale e della qualità urbana”. Sentiamo dall’assessore Vitali come opererà il vigile di quartiere.

Per qualsiasi informazione al cittadino i cittadini potranno rivolgersi anche: al Comando di Polizia Municipale di via Euterpe. Tel. 0541-22666, al distaccamento Centro Storico, tel 0541-25158, al distaccamento di Marina Centro tel.0541-26834, al distaccamento Ausa-Marecchia 0541-777332, al distaccamento di Miramare 0541-373333 e al distaccamento di Viserba 0541-735066.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna