martedì 18 dicembre 2018
In foto: Nella diocesi di Rimini oltre il 94% della popolazione studentesca quest’anno ha scelto di avvalersi dell’insegnamento della religione Cattolica. Segno, questo, di una domanda forte di educazione e di motivazioni profonde, che hanno radici nella cultura e nella tradizione cattolica italiana:
di    
lettura: 1 minuto
gio 20 dic 2001 13:17 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

i 32.767 studenti che hanno fatto questa libera scelta mostrano di riporre fiducia soprattutto negli insegnanti, gli unici nella scuola italiana che ogni anno sono sottoposti ad una specie di referendum popolare e che spesso hanno a che fare con ultime ore a cui l’alternativa non è un insegnamento sostitutivo, ma la possibilità per i ragazzi di andare a casa un’ora prima.
Una leggera flessione quest’anno è stata registrata nella scuole materne ( 96% con -1,4% rispetto allo scorso anno) e nelle elementari (96,7% con -0,5%) ed è per lo più dettata dalla crescente presenza di famiglie immigrate specialmente di religione islamica. Resta stabile invece il numero di studenti che scelgono l’IRC nelle scuole medie inferiori ( 96%) e superiori (90,9%).
Ci presenta i dati Francesco Perez, responsabile dell’Osservatorio socio-culturale della Diocesi di Rimini che da oltre 10 anni monitora l’IRC nella scuola riminese.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna