martedì 11 dicembre 2018
In foto: Non c’è pace per le squadre impegnate nel campionato di Legadue. Neanche il tempo di gustarsi la quinta vittoria consecutiva, conquistata tre giorni fa ai danni del Montegranaro, che i Crabs devono tornare in campo, scenario ancora il Flaminio. Ospiti dei “granchi” i bergamaschi dell’Intertrasport, che nella prima giornata avevano sorpreso i biancorossi (88-84):
di    
lettura: 2 minuti
mer 12 dic 2001 12:46 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 5
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 2 minutes

la squadra di Pierangelo Agazzi, che dal 29 novembre ha preso il posto di Romeo Sacchetti, del quale era vice, domenica scorsa è stata sconfitta a Scafati (96-63, anche se il punteggio si è dilatato solo nell’ultimo quarto) ed è una delle maggiori candidate alla retrocessione in B1. La regia è affidata all’americano Trent Whiting, classe ’76, che in 33,3 minuti segna 15,2 punti e si fa sentire anche a rimbalzo (4,2). Contro i riminesi aveva scritto 18.
Gioca poco Andrea Fiorendi, nato a Bergamo 21 anni fa. Per lui 5,1 minuti nei quali produce poco più di un punto. Solo una presenza, proprio nella gara con Rimini, per Matteo Giovanelli, classe ’83. Passa quasi dieci minuti sul parquet il play-guardia Gianluca Burini, 29enne nativo di Bergamo, alto 190 centimetri. Sul perimetro troviamo anche Lucio Tomasini, guardia classe ’74, che imbuca in media 5,6 punti in 12,1 minuti.
Sta facendo un buon campionato Stefano Scrocco, ala 24enne di 1 metro e 96. Per il giocatore pesarese 17,5 punti in 35,5 minuti con un ottimo 46,1% (con 89 tentativi) da tre, e 3,2 rimbalzi. Migliorabile il 65,4% dalla lunetta. Nell’ultima di campionato ha però steccato, chiudendo con un poco brillante 4/14 al tiro e 1 di valutazione.
Contro la Rida è partito in quintetto Paolo Giuliani, 29enne di 202 centimetri. Quasi 4 punti in poco meno di 16 minuti, con un impresentabile 0/11 da tre e un altrettanto poco confortante 11/22 dalla lunetta.
Mano poco morbida nel tiro pesante e dalla lunetta anche per Davide Cristelli. Il 24enne di La Spezia, che parte quasi sempre in quintetto, tira dall’arco con il 16,2% e dalla linea della carità con il 51,6%. Meglio nel tiro dalla media: 58,1%. La sua produzione è di 9,2 punti in 28,3 minuti. Pochi scampoli di gioco per Marco Fantaccini, ala di 2 metri classe ’76. Sotto le tabelle Bergamo torna a parlare americano con Eric Mann, centro di Rock Hill alto 2 metri e 5. 9,2 punti e 6,5 rimbalzi in 26,7 minuti il suo contributo alla causa. Quando si presenta in lunetta non fa paura: 55,6%. E’ arrivato in corsa (il 4 ottobre) Derrick Davenport. Il 23enne di Indianapolis, alto 210 centimetri, viaggia a 11,7 punti e 6,2 rimbalzi.
Nella gara d’andata si era fatto 40 minuti filati Cesare Amabili, pivot 31enne di 205 centimetri, che di solito gioca invece 21,4 minuti, che sfrutta realizzando 6,2 punti con il 57,6% da due, e catturando 5,8 rimbalzi. Completa la rosa il 17enne di 196 centimetri Andrea Sanarico, finora sempre in tribuna.

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
Notizie correlate
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO