domenica 16 dicembre 2018
In foto: 44 miliardi per la viabilità e 32 per l’edilizia scolastica, che salgono a 70 e 68 miliardi con le spese già finanziate e in via di spesa. Sono queste le cifre del piano triennale di investimenti della Provincia di Rimini presentato oggi e la cui approvazione è prevista per il 21 dicembre:
di    
lettura: 1 minuto
mar 18 dic 2001 13:07 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

nella rete viaria sono previsti importanti investimenti per la messa in sicurezza, con 45 incroci sistemati in 20 centri abitati e interventi lungo tutta la Marecchiese e la Saludecese, che diventerà un’arteria fondamentale di raccordo tra la costa, la Valconca e San Marino. Già pronti intanto i lavori per la strada della Gronda. Saranno curati anche i margini delle strade, con 250 milioni rimborsati all’80% dalla Regione per le piantumazioni.
Ci saranno anche 500 milioni per la riqualificazione della pista ciclabile del Marecchia, con un collegamento tra le due sponde all’altezza di Poggio Berni: un progetto cui contribuirà anche l’Unione Europea che ne ha riconosciuto l’interesse. Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, i lavori principali riguardano i nuovi istituti Valgimigli a Rimini e Savioli a Riccione. Un’altra grossa parte degli investimenti sarà poi destinata alla manutenzione.
L’ente provinciale completerà inoltre la sede in Corso D’Augusto e i nuovi uffici in via Dario Campana, attivi da gennaio. La provincia, prima in Italia, si è anche data un codice di autodisciplina per la tutela ambientale: il 10% dei fondi stanziati per i lavori pubblici dovrà infatti essere destinato a rendere sostenibile l’impatto ambientale. Il vicepresidente della Provincia di Rimini, Maurizio Taormina, ci presenta alcuni degli interventi.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Notizie correlate
Una vicenda che fa discutere

Arresti alla casa per anziani. I commenti

di Redazione
di Silvia Sanchini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna