sabato 15 dicembre 2018
In foto: Erano oltre 200, per lo più donne, le persone dell’Est che ieri hanno a partecipato alla festa di Natale organizzata dalla Caritas diocesana di Rimini. A Rimini sono tante le ragazze che lavorano, spesso in nero, come badanti nelle famiglie e la speranza che nutrono è che presto ci sia una sanatoria per l’immigrazione, che permetta loro di restare in Italia e di uscire dall’ombra.
di    
lettura: 1 minuto
lun 31 dic 2002 13:29 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 4
Print Friendly, PDF & Email

Il momento di condivisione con le persone dell’Est è stato solo uno degli appuntamenti di un ricco calendario che la Caritas ha pensato per il periodo delle feste per stare vicino agli immigrati, alle persone sole e povere. Questa sera a partire delle 19,30 è in programma il cenone nei locali di via Madonna della Scala, cui seguirà la partecipazione comunitaria alla Veglia per a Pace in Duomo. Ci fa un bilancio dell’iniziativa di ieri don Renzo Gradara, direttore della Caritas diocesana riminese.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
Blog/Commenti Nazionale

Antonio, martire per l'Europa

di Andrea Turchini
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna