sabato 15 dicembre 2018
In foto: Dopo Jesi un’altra marchigiana fa capolino al Flaminio: la Premiata Montegranaro, che ha appena tesserato l’ala di 201 centimetri Corey Benjamin, prima scelta di Chicago, che l’anno scorso con la canotta dei Bulls ha segnato 4,7 punti a gara. Il 30 novembre era invece approdato in terra marchigiana Pierfilippo Rossi, play riminese classe ’74, l’ex della partita.
di    
lettura: 2 minuti
sab 8 dic 2001 15:06 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 5
Print Friendly, PDF & Email

In corsa è arrivato anche il tecnico Virginio Bernardi, già avversario dei Crabs in questa stagione quando allenava la Rida Scafati. In cabina di regia, oltre al già citato Filo Rossi, che nella gara d’esordio contro Scafati ha imbucato una tripla in 18 minuti d’impiego, i gialloblu possono contare su Paolo Berdini, che compirà 23 anni tra una decina di giorni. Nato a Montegranaro, Berdini gioca in media 34,8 minuti, nei quali imbuca 7,3 punti con un eccellente 61,5% nelle triple e un altrettanto ottimo 96,4% ai liberi. Ha giocato molto nelle due gare che Berdini ha dovuto saltare Luca Benassi, play di Bologna classe ’81, che ultimamente fa fatica a vedere il campo se non per qualche scampolo di gara. Nel ruolo di guardia Elias Ayuso, nato a San Juan ma dotato di passaporto americano. Dopo l’exploit della gara d’esordio: 26 punti alla Sicc, la guardia classe ’77 non ha più incantato. 10,8 punti la sua media partita. Ha lasciato Montegranaro Sharron Wilkerson, americano classe ’75, che viaggiava a 14,8 punti in 32,8 minuti d’impiego, con il 43,8% nelle conclusioni pesanti. Si ritaglia un buon minutaggio Alberto Causin, guardia del ’76, che solo a Ragusa non è andato in doppia cifra. Contro la Bignami ha scritto addirittura 30. La media è di 13,1, in 29,4 minuti passati sul parquet. Migliorabile il 64,8% dalla lunetta.
Nel reparto guardie anche Diego Savazzi, anch’egli classe ’76. 3,4 punti in 12,3 minuti il suo contributo. E Jacopo Torresi, classe ’84, che finora ha collezionato una convocazione tra i dieci. L’ala titolare è l’americano Kevin Freeman. Il 23enne del Massachusetts imbuca 16 punti in 31,6 minuti d’impiego, con il contorno di 6,5 rimbalzi. Le note stonate il 65% dalla lunetta e le 2,5 perse a gara. Da ala agisce anche Giuseppe Falco, 30 anni il 3 gennaio prossimo. Per il napoletano 2 punti in 8,2 minuti. Appena 8 minuti totali per Rodolfo Jr Valenti, 21enne di Fabriano alto 196 centimetri.
Sotto canestro troviamo il senegalese Cheikh Dia Ya Ya: 2 metri e 4 per 110 chili di peso. Il 27enne di Dakar segna quasi 13 punti e cattura 10 rimbalzi in media. Avversario ostico per i lunghi di casa.
Tanta esperienza vicino alle tabelle con Augusto Binelli. Il centro classe ’64 per 215 centimetri, gioca 17,3 minuti nei quali imbuca 5,7 punti e cattura 4,2 rimbalzi. E’ un pivot anche il croato di 22 anni Tony Blaskovic, a Montegranaro dal 14 ottobre, ma che finora ha giocato appena un minuto a Pavia.
In casa biancorossa Stefan Ciosici, che nei giorni scorsi ha accusato dolore al ginocchio destro, si è sottoposto a risonanza magnetica. L’esame ha dato esito positivo: nulla di preoccupante.
La vigilia di Crabs-Premiata nelle parole del coach dei “granchi”, Franco Ciani.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna