venerdì 14 dicembre 2018
In foto: Cominciano il 22 dicembre, con l'illuminazione del Presepio Gigante tra i ruderi del castello di Billi, gli eventi programmati per le vacanze natalizie, dalle associazioni culturali di Pennabilli con il Comitato per il Natale, il Gruppo Femminile Pennese, il Teatro Vittoria ed il contributo di Banca delle Marche, Parco del Sasso Simone e Simoncello, Amministrazione Comunale, operatori economici e cittadinanza.
di    
lettura: 2 minuti
ven 21 dic 2001 18:18 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 14
Print Friendly, PDF & Email

Vegliati dalle suggestive sagome di oltre 3 metri d’altezza, collocate in vetta alla “Rupe”, i giorni nella città malatestiana trascorreranno in un susseguirsi di appuntamenti organizzati per offrire momenti di divertimento e riflessione ai cittadini e ai turisti in arrivo.
Domenica alle 15 si aprirà l’esposizione “Il Parco in mostra” al Teatro Vittoria: tutti i giorni fino al 6 gennaio, dalle 15 alle 18, con ingresso libero, sarà possibile ammirare un centinaio di immagini del territorio, presentate al primo concorso fotografico indetto nei mesi scorsi dall’Ente Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello.
Ancora domenica, il Vittoria ospiterà alle ore 21.15 il Concerto di Natale del Coro Polifonico Feretrano diretto dal maestro Paride Pagliarani: la corale eseguirà canti tradizionali accompagnando la soprano solista Carla Berto e il tenore solista Raùl Rodriguez Alvarez. All’organo Elena Valentini.
Da lunedì, e fino al 6 gennaio, le frazioni di Pennabilli attenderanno i visitatori per la “Strada dei presepi”: ogni borgo sfoggerà una Natività realizzata dai comitati locali, dando vita ad un itinerario tra gli angoli più caratteristici del Comune. Lunedì sera, dopo l’arrivo di Babbo Natale in piazza, alle 21.45 le vie del centro storico si animeranno per dare spazio al Presepio Vivente: cantine, vicoli e cortili torneranno ad aprirsi per ricreare l’atmosfera di Betlemme alla vigilia della nascita di Gesù. Oltre cento figuranti fra sacerdoti, soldati, artigiani, pastori e bestiame popoleranno il bazar, tra fuochi, musiche e profumi attendendo l’arrivo dei Magi alla Capanna.

Quattro serate consecutive al Teatro Vittoria alle ore 21.15: mercoledì 26 proseguirà la rassegna “Incastri il teatro incontra la musica”. Il Rodriguez, Zanchini, Bartoli Trio (sax, fisa, contrabbasso) si esibirà in un concerto etno-jazz dal titolo “Terre di Mezzo”, interpretando i colori etnici e popolari del tango e della milonga e le melodie accattivanti della Francia, senza abbandonare le radici del jazz, matrice comune a tutti i componenti del gruppo.
Giovedì 27 sarà la volta della presentazione del volume “Segreto di stato, la verita’ da Gladio al caso Moro” (Einaudi editore): il giornalista di “Panorama” Giovanni Fasanella, che con il regista Claudio Sestieri ha curato la stesura del libro, intervisterà Giovanni Pellegrino, per anni direttore della commissione parlamentare d’inchiesta su stragi e terrorismo.
Venerdì 28 il poeta Tonino Guerra saluterà, insieme al pubblico, l’anno vecchio e quello nuovo in una serata che anticipa la nuova serie di incontri culturali “I venerdì specialmente”, fissata per la primavera.
Sabato 29 l’attore Fabrizio Bartolucci e il contrabbassista Ares Tavolazzi (ex “Area”) interpreteranno “Il padre selvaggio”, da una sceneggiatura di P.P. Pasolini.
Gran finale lunedì 31 dalle ore 23,30, con il Capodanno in piazza tra balli, brindisi e spettacolo pirotecnico.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO