martedì 18 dicembre 2018
In foto: Contro Bergamo i Crabs centrano il primo centello stagionale. 100 punti resi ufficiali solo quando i biancorossi erano oramai sotto le docce, per un pacchiano errore degli ufficiali di campo che avevano assegnato un libero di Pieri (nella foto) agli ospiti.
di    
lettura: 1 minuto
gio 13 dic 2001 13:09 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ma il punteggio: 100-92, non deve ingannare. Non è stata una bella partita. I ragazzi di Ciani sono partiti, come spesso accade, con il freno tirato, hanno chiuso la prima frazione avanti di un punticino (21-20), per poi farsi addirittura mettere sotto nel secondo quarto (35-41), parziale che Bragg ha visto tutto dalla panchina.
La terza frazione è quella decisiva: Rimini chiude 32-17 e ipoteca la vittoria, messa in discussione da un paio di palle perse nel finale. Errori che avevano sospinto gli ospiti sul –6, prima di essere costretti a mollare definitivamente la presa. I Crabs inanellano così la sesta vittoria consecutiva. E già domenica si torna in campo, questa volta a Ragusa, che ieri sera ha battuto Pavia nella sua tana con lo stesso punteggio del Flaminio. Sentiamo il dopopartita del coach dei “granchi”, Franco Ciani.

Bene nella prima metà gara, meno nella seconda quando Trent Whiting è calato: “Non abbiamo un cambio per il play e Trent è un giocatore che fa dell’atletismo la sua arma migliore. Quando è stanco rende meno”. Sta tutto qui il dopopartita del tecnico dell’Intertrasport, Pierangelo Agazzi.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna