20 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Una nuova testimonianza nelle indagini sul pirata che ha ucciso Samanta

CronacaRimini

15 novembre 2001, 19:49

in foto: E’ arrivata una nuova testimonianza nell’indagine sulla morte di Samanta Moretti, la giovane uccisa domenica mattina da un’auto pirata davanti alla discoteca Mosquito di Spadarolo:

questa mattina si è presentato alla Polstrada di Rimini il conducente della Y10 visto nelle vicinanze del luogo subito dopo l’incidente: si tratta di un 27enne riminese che si è scusato del ritardo con cui si è fatto vivo perché non riteneva importante la sua testimonianza.
Il giovane, fermo nella sua auto per una telefonata, avrebbe visto lo specchietto retrovisore caduto a terra e poi scomparso poco dopo l’investimento. Intanto gli inquirenti sono sempre più convinti che l’investitore avesse passato la serata al Mosquito: per questo si sta cercando di risalire a tutti gli avventori della discoteca, invitati a presentarsi agli uffici della Polstrada per segnalare qualsiasi dettaglio, anche quelli all’apparenza insignificanti.
Sempre ieri la Polstrada ha sequestrato un’altra vettura, incidentata sabato notte in un cavalcavia dell’autostrada. Intanto i carabinieri sono in attesa dell’autorizzazione per gli accertamenti sulla Golf rubata nella notte di venerdì a Tavullia, in provincia di Pesaro, e ritrovata lunedì in via Gazzella a Rimini.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454