23 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Gli esposti e le irregolarità ambientali relativi al 2000

AmbienteProvincia

16 novembre 2001, 19:46

in foto: Sono 113 le irregolarità riscontrate dall’Arpa nella sua attività di controllo nel 2000, il 15% del totale dei controlli effettuati (che sono stati 763). Il 40% delle irregolarità deriva da esposti. Il 24% delle irregolarità è stato di tipo penale ed il 76% di tipo amministrativo.

Come negli anni precedenti l’acqua è stata la matrice principalmente interessata dalle irregolarità (45, il 40% del totale delle irregolarità nell’anno 2000), seguita dalle matrici rumore e rifiuti (rispettivamente 33 e 24 irregolarità); la matrice aria ha un’incidenza inferiore alle altre (11 irregolarità).
Gli esposti complessivi nel 2000 sono stati 289. Rispetto al ‘97 il numero degli esposti del ’99 è aumentato del 18% e quello del 2000 del 25%. Il maggior numero di esposti riguarda i campi elettromagnetici (84, pari al 29,1% degli esposti totali). In questa voce le segnalazioni hanno avuto un incremento continuo nel tempo passando da una percentuale relativa al ’97 del 9,5% all’attuale quasi 30%. Per la prima volta gli esposti sui campi elettromagnetici superano quelli per rumore. Sui campi elettromagnetici, che non hanno quasi mai effettivo riscontro e che comunque non hanno mai superato i limiti imposti dall’ordinamento italiano, vengono richieste verifiche, in prevalenza, per le stazioni radiobase per la telefonia mobile o per le linee elettriche ad alta tensione.
Gli inconvenienti da rumore hanno riguardato soprattutto ristoranti, alberghi ed attività industriali ed artigiane. Nei Comuni del litorale e nel capoluogo, in particolare, viene prodotta la grande maggioranza degli esposti. L’origine degli inconvenienti segnalati riguardo alla matrice acqua è legata essenzialmente alla presenza di scarichi idrici abusivi o comunque non desiderati. Per quanto attiene l’aria, vengono segnalati soprattutto emissioni di cattivi odori derivanti dalla gestione dei rifiuti o da attività produttive. Le segnalazioni sui rifiuti riguardano di solito piccoli accumuli di materiale abbandonati in aree pubbliche.
Solo il 20% degli esposti complessivi vede confermata la effettiva sussistenza dell’inconveniente all’atto del sopralluogo. Ci traccia un quadro della situazione il direttore della sezione di Rimini dell’ARPA, Mauro Stambazzi.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454