23 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Il consiglio comunale ricorda Barnabè e approva la variante per il Palacongressi

PoliticaRiccione

19 ottobre 2001, 11:34

in foto: Si è aperto con un lungo e commosso ricordo del consigliere di An Giancarlo Barnabè, scomparso lo scorso 8 ottobre, il consiglio comunale di ieri sera a Ricione. Il sindaco, il presidente del consiglio comunale e i capigruppo di maggioranza e minoranza hanno voluto ricordare Barnabè come politico saggio e battagliero, ma anche e soprattutto come un uomo capace di profonda coscienza critica.

E’ stata poi la volta della presentazione dei neo assessori, Walter Zucconi, a Bilancio e Affari Generali e Francesco Cavalli, alla Cultura e dei neo consiglieri Cristian Savioli di An e Bruno Bernabei dei Ds. Tema centrale al centro della seduta di ieri sera è stato il Palacongressi. Il progetto della struttura, riveduto e corretto, è stato presentato al consiglio comunale dal presidente della Palacongressi Spa Giorgio Montanari e dagli ingegneri. Si tratta di un parallelepipedo prevalentemente di vetro, di 32 metri d’altezza, con sale congressi flessibili, da 400 a 1600 posti, 6 multisale, 2mila metri quadri di negozi a piano terra, parcheggi interrati e una terrazza panoramica all’ultimo livello coperta da una struttura avvolgente. I lavori, della durata di circa due anni e mezzo, dovrebbero partire l’autunno prossimo. E’ poi seguito un dibattito particolarmente acceso. Sul piatto da parte della minoranza sono stati subito messi i costi della struttura. Si parla di oltre 70 miliardi, per i quali, a detta dell’opposizione, non c’è un piano economico sicuro. Se i soldi che dovrebbero entrare nella Spa, per il 98% di proprietà comunale (40 miliardi dalla vendita del commerciale, il finanziamento regionale, l’affitto delle multisale e l’intervento dei soci privati) non arriveranno, sarà il comune a dover intervenire, gravando così sulle spalle dei cittadini. Messa in discussione anche la viabilità, una questione delicata per il già congestionato centro, e la grandezza dell’edificio. Ottimista invece il sindaco Daniele Imola, che ha fatto presente i contatti con nuovi possibili soci, tra cui spiccano Camera di Commercio di Rimini e Fondazione Cassa di Risparmio, e ha negato un preaccordo con una cordata di imprenditori per la vendita del commerciale. In chiusura di seduta è stata approvata con il voto favorevole della maggioranza e di Florio per Riccione, il no di Rifondazione Comunista e l’astensione del resto della minoranza, la variante al Prg necessaria per il via libera al progetto del Palacongressi, approvata con un emendamento che vincola la destinazione d’uso commerciale al piano terra e al primo piano della struttura.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454