Basket. Gli avversari dei Crabs: la Pallacanestro Messina

Rimini Sport

27 ottobre 2001, 15:05

in foto: Tre pedine in più per i Crabs per cercare la prima vittoria stagionale. Al Flaminio contro la Pallacanestro Messina i biancorossi potranno contare sul rientrante Eric Washington, che giocherà presumibilmente pochi minuti ma che in allenamento ha già fatto vedere enormi progressi, e sui neoacquisti Marques Bragg, che esordirà contro la società che lo ha portato per la prima volta in Italia, e Federico Pieri.

Con questo nuovo assetto i ragazzi di Ciani potranno per la prima volta in questo campionato giocare alla pari con gli avversari. Sulla panchina della Pallacanestro Messina, l’ex Cestistica Barcellona, siede Giovanni Perdichizzi, l’artefice della grande cavalcata che ha portato la formazione siciliana dalla serie D a sfiorare l’A1 nella stagione ‘99/2000.
La regia è affidata all’americano Lamarr Greer, l’anno scorso alla Record Napoli. In queste prime cinque gare, nella quale Messina ha vinto solo sul campo del Montegranaro, Greer ha segnato 15,4 punti con il 51,6% da due, il 29% dall’arco e l’85,7% dalla lunetta. L’alternativa è il 25enne di 1 metro e 90 Enrico Burini, 4 punti di media.
La guardia titolare è il 32enne Massimo Guerra, che in 32,6 minuti passati sul parquet segna 8,8 punti con il 39,1% nelle triple. Pronto al rientro dopo aver assorbito una microfrattura da stress al piede il 23enne Claudio Cavalieri. Finora per lui appena 3 minuti contro Reggio Emilia in questo torneo.
Da tre agisce l’americano Brian Oliver, il secondo marcatore della Legadue alle spalle di Wilson. L’ex Reggio Calabria e Cantù imbuca 28,6 punti a gara con il 61,4% da due, il 50% dall’arco, dove però si esibisce con parsimonia (appena 4 tentativi nelle prime 5 gare) e l’83,3% dalla linea della carità. Il suo contributo domenicale è fatto anche di 7,2 rimbalzi e 1,6 recuperi, a fronte di 4 perse. Agiscono sugli esterni anche i 20enni Giovanni Rugolo e Riccardo Perego, che spesso trascorrono la loro domenica in tribuna.
Da metà ottobre è arrivato a dare man forte alla Pallacanestro Messina l’ex Montecatini Manuel Vanuzzo, 2 e 2 classe ’75. Nelle prime due uscite ha giocato in media 14 minuti, nei quali ha messo nel paniere 3 punti, ma è destinato a diventare uno dei fattori della squadra giallorossa. Difficilmente sarà tra i dieci l’ala-pivot classe ’72 Cristiano Grappasonni, vittima di guai muscolari. Tempo di derby invece per il cesenate Francesco Foiera, quattro di 206 centimetri classe ’75, che ha saltato l’amichevole infrasettimanale con la Viola ma che ora è in grado di scendere in campo. Finora l’ex compagno di Pozzecco a Varese ha segnato in media 8,4 punti e catturato 7,6 rimbalzi. Un solo minuto finora, nella partita con Pavia, per il leccese Luca Bisconti, nato nell’82.
Il pivot è il portoricano di 205 centimetri Sharif Fajardo, che viaggia in doppia cifra sia nella voce punti che in quella rimbalzi: rispettivamente 16,4 e 11,2. Completa la rosa il centro 21enne Alexander Dacic.
Su radio Icaro:
Anteprima Basket, questa sera alle 19,20; la diretta della partita, in esclusiva su radio Icaro domani, con palla a due alle 18.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454