Indietro
menu
Altro Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia

San Giovanni in M.: L'odio per il suo ex ha spinto la mano dell'accoltellatrice

In foto: E’ stato l’odio covato per dieci lunghi anni a armare la mano di Ernestina Melchiorri, la donna di Senigallia che ha accoltellato Cesare Emendatori, l’uomo di 53 anni con il quale aveva avuto una relazione dieci anni prima.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 14 set 2001 19:24 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Quell’uomo rappresenta il fallimento della mia vita” ha detto la Melchiorri al giudice che la ha interrogata. Una rovina sentimentale ed economica perché l’antiquario sarebbe stato socio del bar Messico, di cui la donna era titolare; in seguito al fallimento dell’esercizio la Melchiorri avrebbe dovuto pagare il conto con la giustizia con una condanna che ora non le permetterebbe di ottenere nemmeno la sospensione della pena. Dopo il fallimento del bar e del primo matrimonio la donna non avrebbe più incontrato l’uomo sennonché l’altro giorno, dopo averla vista al bar Messico di Cattolica, Emendatori l’avrebbe invitata ad andare nel suo negozio di antiquariato a San Giovanni in Marignano per chiarirsi. Dopo un’animata discussione la donna avrebbe inferto all’uomo una coltellata con un coltello preso dalla cucina della mamma a Gradara. Adesso gli inquirenti aspettano che le condizioni di Emendatori migliorino per poterlo interrogare. Il giudice intanto ha disposto che la donna, che soffre di crisi depressive, venga visitata da uno specialista per verificare se le sue condizioni sono compatibili con il carcere o se possa andare agli arresti domiciliari a Senigallia dove viveva con il secondo marito o in una clinica o comunità specializzata.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Lucia Renati