martedì 11 dicembre 2018
In foto: Sarà l’autopsia a stabilire le cause della morte di Viterba Savini, 78enne di Santarcangelo, trovata dai familiari questa mattina alle 7.15 agonizzante in un fosso vicino alla sua abitazione in via Talamello, dove viveva da sola. I sanitari di Riminisoccorso hanno cercato di rianimare la donna, ma ormai non c’era più nulla da fare.
di    
lettura: 1 minuto
lun 3 set 2001 18:41 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 15
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

Ieri pomeriggio Viterba Savini era inciampata su un binario in un passaggio a livello vicino a casa ed era caduta fratturandosi il naso.
La donna, medicata al pronto Soccorso di Santarcangelo, si sarebbe dovuta presentare oggi al reparto di otorinolaringoiatria dell’ospedale Infermi di Rimini; i familiari, che erano andati a prenderla per accompagnarla, non l’hanno però trovata a casa e l’hanno cercata nei dintorni, dove era solita portare a spasso il cane nella prima mattina.
Il medico legale ha stabilito che il decesso è avvenuto per cause naturali. Il magistrato ha disposto l’autopsia per stabilire se ci sia un nesso tra la morte dell’anziana e la caduta di ieri.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO