mercoledì 19 dicembre 2018
In foto: Cinque miliardi e 500 milioni. E’ la somma stanziata dalla Regione Emilia-Romagna con il secondo bando per i nuovi lavoratori autonomi atipici. I fondi saranno destinati all’acquisto di personal computer, a corsi di formazione, consulenze e per favorire l’apertura di centri dove lavorare usando servizi comuni.
di    
lettura: 1 minuto
lun 10 set 2001 13:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Il nostro obiettivo – spiega Duccio Campagnoli, assessore regionale alle Attività Produttive – è investire su questi lavoratori nella convinzione che sia ormai indispensabile arrivare alla stesura di una carta, una piattaforma dei diritti del nuovo lavoro, un impegno che dovrà coinvolgere tutti i soggetti interessati”. Il bando rimarrà aperto fino al 30 novembre. Potranno presentare domanda le associazioni o i lavoratori atipici singolarmente.
I moduli per le domande sono disponibili presso l’Assessorato regionale alle Attività Produttive o sul sito della Regione www.atipici.net.

Notizie correlate
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna