lunedì 18 febbraio 2019
In foto: L’Unione Europea ha dato il suo via libera alla promozione della cooperazione interregionale tra le aree italiane del corridoio dell’Adriatico e quelle confinanti dei Balcani, nell’ambito dell’iniziativa comunitaria Interreg III per il periodo 2000-2006.
di    
lettura: 1 minuto
ven 24 ago 2001 19:37 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sarà ora possibile utilizzare parte degli stanziamenti per realizzare progetti con Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia e Repubblica Federale di Jugoslavia. Con l’imprimatur di Bruxelles all’iniziativa l’Italia può estendere la cooperazione transfrontaliera nell’Adriatico per le città di: Ancona, Ascoli Piceno, Campobasso, Chieti, Ferrara, Foggia, Forlì-Cesena, Macerata, Pesaro e Urbino, Pescara, Ravenna, Rimini, Rovigo e Teramo.
Per favorire la cooperazione transfrontaliera l’Unione Europea ha messo a disposizione di Interreg III per i prossimi sei anni 4.875 milioni di euro, equivalenti a 9.440 miliardi di lire, di cui 426 milioni di euro sono per l’Italia.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna