mercoledì 12 dicembre 2018
In foto: I duathleti più forti del mondo si daranno appuntamento dall’11 al 16 settembre sul lungomare di Marina Centro per la dodicesima edizione del Campionato del Mondo di specialità. Nella categoria Elite, insieme all’atleta di casa Alessandro Alessandri, parte tra i favoriti il lombardo Corrado Armuzzi.
di    
lettura: 2 minuti
ven 24 ago 2001 16:27 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 7
Print Friendly, PDF & Email

28enne nato a Cantù, Armuzzi è diventato uno degli atleti di punta del TD Rimini dopo il bronzo conquistato agli ultimi Europei in Portogallo. “Sono in forma e ho tanta fiducia per la gara di Rimini. – racconta Armuzzi dal ritiro di Saint Moritz – Queste due settimane in Svizzera ci hanno dato tanta concentrazione. Una organizzazione perfetta, tra piste d’atletica ottimamente attrezzate, percorsi in bicicletta ideali, e ottimi alberghi”. Corrado Armuzzi si è allenato con il capitano della sua squadra, Alessandro Alessandri. “Siamo come fratelli – sottolinea il duathleta lombardo – all’Europeo in gara mi ha dato una grossa mano; se al mondiale potrò aiutarlo lo farò molto volentieri”. Nessuna rivalità quindi tra i due assi del TD Rimini, solo una complicità che tornerà utile per battere i “mostri” belgi. “Siamo due atleti completi, negli ultimi tempi ci siamo sempre allenati insieme per collaudare il nostro stato di forma. Sappiamo che Van Steelens è praticamente imbattibile (Campione Europeo in carica con un record di 22 successi consecutivi in Coppa del mondo) ma faremo certo il possibile per dargli filo da torcere, soprattutto nella frazione di bici dove il belga riesce sempre a staccare tutti gli avversari”. Nella vita di tutti i giorni Armuzzi è un tecnico di software per una ditta di Cantù. La sua giornata inizia molto presto, alle 6 di mattina, per due ore di sgambate in bici prima del lavoro. Poi la sera il solito appuntamento con la corsa-fondo. “E’ una ragazzo straordinario, innanzitutto dal punto di vista umano, poi un atleta dalle mille risorse. – commenta il presidente del TD Rimini, Massimo Guidi – Corrado ha saputo superare l’annata nera del 2000 con i problemi fisici che lo hanno tormentato e presentarsi in questa stagione tirato a lucido più che mai. Il suo risultato all’Europeo è stato sorprendente, mi auguro che si ripeta a Rimini”. Massimo Guidi e Giuliano Mami, presidente Comitato Organizzatore, stanno definendo con lo staff del Comune di Rimini gli aspetti logistici dell’evento. Confermata la diretta su RaiSport. Tra venerdì 14 e domenica 16 settembre saranno assegnati a Rimini 26 titoli categoria Age Group e 28 titoli assoluti.

Notizie correlate
Calcio C girone B

Monza-Imolese 1-1

di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO