martedì 18 dicembre 2018
In foto: Salvataggio avventuroso ieri a Rivabella, dove quattro marinai hanno tratto in salvo un turista padovano di 66 anni che si era tuffato in acqua nonostante le condizioni del mare non molto buone. Il fatto è successo verso le nove del mattino quando l’uomo si è tuffato nelle acque di fronte ai bagni 13 e 14.
di    
lettura: 1 minuto
ven 31 ago 2001 09:41 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo poche bracciate l’uomo è stato trascinato dalla forte corrente verso il largo fino a quando un’onda molto alta lo ha risucchiato all’esterno della scogliera. I due bagnini di salvataggio intervenuti per prestargli soccorso si sono subito trovati in difficoltà a causa delle condizioni del mare che stava salendo a forza 4; i loro mosconi sono stati sbattuti contro la scogliera e danneggiati. I due marinai sono però riusciti a raggiungere l’uomo, ormai privo di sensi, e a trasportarlo a riva. Le condizioni del turista sono subito apparse molto gravi e i sanitari del 118 per più di mezz’ora hanno continuato a rianimare l’uomo: lo hanno incubato, poi gli hanno praticato la defibrillazione, la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco fino a quando il pensionato non ha dato un timido segno di reazione. Trasportato all’ospedale Infermi di Rimini è stato ricoverato in rianimazione con prognosi riservata.

Notizie correlate
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna