venerdì 22 febbraio 2019
In foto: Già nei giorni scorsi avevamo parlato dei cambiamenti nel modo in cui il pubblico estivo risponde agli eventi: poco entusiasmo per quelli ufficiali, come è successo per i concerti di Venditti a Rimini e, soprattutto, di Piero Pelù a Riccione; meglio gli eventi disimpegnati e, possibilmente, gratis, come ha testimoniato il pienone al concerto dei Lunapop nell’ambito delle iniziative promosse al porto di Rimini dalla Tim.
di    
lettura: 1 minuto
mar 21 ago 2001 10:44 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E a Ferragosto la tendenza è stata confermata: quasi cinquemila persone la sera del 14 in piazza Cavour per il Coro Lirico Galli; meno della metà la sera del 15 al Romeo Neri per la nazionale Under 21, che pure schierava il riminese Brighi. Insomma, mentre De Gregori annulla la data riminese tra i sospetti di una scarsa prevendita e il pubblico estivo continua a fare le bizze, pare che l’unica certezza sia che l’evento è più gradito se non c’è da mettere mano al portafoglio. L’amministrazione comunale riminese, che ha inserito molti eventi gratuiti nel calendario estivo, lo ha tenuto presente. Per il sindaco Ravaioli l’estate 2001 non è stata sempre grigia per gli eventi ufficiali; come ci ricorda il primo cittadino riminese, occorre però ripensare le proposte e la loro promozione, soprattutto da parte dei privati.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna