giovedì 25 aprile 2019
In foto: Scoperti quattro cinesi clandestini che lavoravano in un laboratorio di confezioni e pelletteria, arrestato il titolare, Shijin Zheng, 32 anni, cittadino cinese residente a San Clemente.
di    
lettura: 1 minuto
ven 10 ago 2001 19:54 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Per lui l’accusa è di avere favorito la permanenza nel territorio nazionale dei quattro clandestini, tre uomini e una donna, con un’età compresa fra i 26 e i 28 anni, che vivevano in una casa da lui affittata adiacente al laboratorio. Il cinese, che dà lavoro a una ventina di connazionali, era già stato denunciato per lo stesso reato l’estate scorsa.
I controlli dei carabinieri sono periodici, anche perché nel solo Comune di San Clemente sono quattro i laboratori gestiti da cinesi. Shijin Zheng oggi pomeriggio è stato interrogato nel carcere di Rimini dal giudice Giovanni Trerè. Al termine dell’interrogatorio è stato rimesso in libertà, con l’obbligo però di presentarsi tre volte la settimana ai carabinieri.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna