sabato 19 gennaio 2019
In foto: I risultati dell’Indagine Congiunturale Rapida effettuata dall’Ufficio Economico di Assindustria Rimini evidenziano una flessione nel trend di sviluppo dell’economia della Provincia iniziato a fine ’99. Per il comparto edilizio i dati indicano un consolidamento delle posizioni, pur tra alcune contraddizioni che si riflettono sulle previsioni per il prossimo trimestre.
di    
lettura: 1 minuto
gio 2 ago 2001 16:17 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I dati relativi alla consistenza del portafoglio ordini a giugno 2001 segnalano un lieve passo indietro rispetto alla situazione registrata a marzo scorso e a giugno 2000. Le previsioni sulla produzione nell’Edilizia sono all’insegna della stabilità: il 65,2% non prevede variazioni, il 21,7% prevede un aumento e il 13% una diminuzione. Relativamente agli ordini totali il 17,4% prevede aumenti, il 65,2% non prevede variazioni e il 13% prevede una diminuzione. Capitolo occupazione: le previsioni indicano nei prossimi tre mesi una fase di stabilità. Nell’Edilizia l’82,6% non prevede variazioni e il 17,4% un aumento. Le previsioni relative al ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni nel prossimo trimestre sono lievemente meno positive sia rispetto a marzo scorso che rispetto a giugno 2000. Anche le previsioni relative alle riduzioni di personale nei prossimi tre mesi indicano una fase di consolidamento. “L’andamento evidenziato è determinato in parte dalla stagionalità che influisce in maniera determinante sull’attività produttiva locale. – commenta il Presidente del Collegio Costruttori Edili di Rimini, Giorgio Forlani – In linea di massima comunque, analizzando la consistenza del portafoglio ordini e sommando le voci di giudizio buone e sufficienti, pari all’82%, emerge un consolidamento dell’attuale andamento con segnale positivo. Una situazione quindi di sostanziale stabilità del mercato che si è consolidato e mantiene lo stato di salute attuale”. Sul mercato immobiliare Forlani ha aggiunto: “Si può cogliere dall’andamento della produttività una sostanziale tenuta ed un consolidamento delle quotazioni raggiunte anche se permane un leggero aumento dei prezzi su alcune zone”.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna