domenica 16 dicembre 2018
In foto: A proposito di una notizia di cronaca apparsa oggi sulla stampa locale relativa all’arresto di Osman Bajric, fermato dai carabinieri a bordo di un’auto rubata a Sant’Ermete, il Settore Servizi Sociali del Comune di Rimini comunica che, contrariamente a quanto riportato sulla stampa, non risulta una presenza dell’uomo nel campo nomadi di via Portogallo. Dai censimenti effettuati, l’unica famiglia Bajric presente al campo era quella composta da Mylos, Rasida e dai loro 5 figli.
di    
lettura: 1 minuto
mer 29 ago 2001 13:08 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A proposito di una notizia di cronaca apparsa oggi sulla stampa locale relativa all’arresto di Osman Bajric, fermato dai carabinieri a bordo di un’auto rubata a Sant’Ermete, il Settore Servizi Sociali del Comune di Rimini comunica che, contrariamente a quanto riportato sulla stampa, non risulta una presenza dell’uomo nel campo nomadi di via Portogallo. Dai censimenti effettuati, l’unica famiglia Bajric presente al campo era quella composta da Mylos, Rasida e dai loro 5 figli.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna