sabato 15 dicembre 2018
In foto: Pochi intimi ai concerti di Piero Pelù a Riccione e a quelli di Ben Harper e Venditti a Rimini, un’arena mezza vuota per lo spettacolo di Enrico Montesano a Cattolica e un calo sensibile di spettatori per l’Ottocento Festival di Saludecio. Sono diversi in Riviera gli eventi dell’estate 2001 che, nonostante vedano come protagonisti nomi di prim’ordine, chiudono con un bilancio negativo.
di    
lettura: 1 minuto
sab 11 ago 2001 13:43 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 3
Print Friendly, PDF & Email

Una coincidenza o l’effetto inevitabile di un’inflazione di eventi estivi? Residenti e turisti si trovano davanti a un calendario ricco di appuntamenti gratuiti e ‘disimpegnati’, dove si può fare il classico giro e, quando ci si stufa, cambiare meta. Sembrano così calare le motivazioni per gli eventi a pagamento o più impegnativi, per i quali è necessario uno sforzo economico o logistico maggiore. Una tendenza che, per l’assessore provinciale al Turismo, Massimo Gottifredi, non è preoccupante ma deve far riflettere. “E’ giusto offrire un’ampia offerta di eventi, ma occorre anche coordinarsi, rinnovarsi e conoscere quali sono davvero le richieste dei turisti”. Per Gottifredi, è questa la chiave per evitare i flop estivi.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna