mercoledì 19 dicembre 2018
In foto: Sei mesi con pena sospesa ad un operaio metalmeccanico incensurato marocchino che lavora a Modena: poco dopo l’una di notte di ieri sera ha litigato con due ragazzi italiani all’interno della discoteca Life di Bellariva. Si è ferito, è uscito dal locale ed è rientrato, armato di coltello, con il quale ha cercato di colpire un maresciallo dei carabinieri, fuori servizio, che cercava di calmarlo.
di    
lettura: 1 minuto
lun 13 ago 2001 20:21 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sei mesi di reclusione con la pena sospesa anche per un altro marocchino, anche lui incensurato, ventottenne, magazziniere a Milano, che ieri sera verso le tre ha reagito con violenza, sfondando con la testa il finestrino di una Volante, al fermo da parte dei poliziotti intervenuti alla discoteca Altavista di Miramare per controllare lui e altri due extracomunitari in preda ai fumi dell’alcool. Al giudice Ardigò ha spiegato di soffrire di claustrofobia e di non aver potuto controllare la reazione quando è stato chiuso nell’auto della Polizia.

Altre notizie