sabato 15 dicembre 2018
In foto: Rimanda al mittente le accuse di razzismo la frazione di Corpolò e indica i problemi del paese: “I nomadi sono solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso”, secondo Mario Di Spirito, presidente del comitato “la Frazione”.
di    
lettura: 1 minuto
lun 6 ago 2001 13:06 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Per i rappresentanti del comitato cittadino, Corpolò ha una serie di problematiche che nessuna giunta comunale ha risolto negli ultimi anni, nonostante le promesse elettorali. Ma la viabilità pericolosa, soprattutto sulla Marecchiese, le case popolari in arrivo, la mancanza di uno spazio per i giovani e gli anziani, l’assenza delle forze dell’ordine, sono solo alcuni punti caldi su cui si dovrebbe trovare una soluzione.
I rappresentanti della frazione si sono interessati ai nomadi, che secondo Di Spirito sono stati abbandonati in una condizione poco dignitosa . Da questo la risposta di comitato a don Benzi e agli assessori di Rimini, che secondo il presidente di frazione dovrebbero venire a Corpolò per vedere la situazione della gente.
Sentiamo Di Spirito ai nostri microfoni:

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini
di Icaro Sport
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna