martedì 22 gennaio 2019
In foto: ‘10 giorni di tempo per spostare la famiglia nomade’. Questo in sintesi il risultato dell’incontro tra l’Amministrazione comunale e i rappresentanti della frazione di Corpolò che ha avuto luogo alle 13 in Comune
di    
lettura: 1 minuto
ven 3 ago 2001 18:09 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Presenti all’incontro il vicesindaco Melucci e il dirigente comunale del settore sociale Paolo Mussoni., i consiglieri di quartiere Pironi e Gallo e il presidente di quartiere Lino Vici, insieme ad alcuni rappresentanti della cittadinanza.
Alla fine dell’incontro è stata prodotta una dichiarazione congiunta: “è stato deciso, con il consenso di tutte le parti presenti, che l’Amministrazione comunale prenderà 10 giorni di tempo al fine di compiere una ricognizione su altre aree del territorio comunale in grado di ospitare la famiglia nomade – si legge- . L’amministrazione comunale, unitamente alla delegazione dei cittadini e del Quartiere, ritiene che l’attuale soluzione individuata non sia la più adeguata dal punto di vista della collocazione urbana. Il Vice Sindaco Melucci si è impegnato a tenere costantemente informati i cittadini di Corpolò e il quartiere 4 degli sviluppi della situazione.”
In conlusione, l’intenzione dei cittadini di Corpolò sembra quella di dare fiducia all’amministrazione. Solo per il periodo stabilito però, dichiarano alcuni dei cittadini intervenuti, poi lo scontro riprenderà con le manifestazioni che per ora sono state sospese.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna