martedì 11 dicembre 2018
In foto: Rimini sta diventando una città intollerante? Abbiamo sottoposto al presidente dello Iacp, l’istituto per le case popolari, Franco Carboni, la provocazione lanciata dall’assessore comunale alle politiche abitative, Vittorio Buldrini. A Rimini le famiglie in lista di attesa per una casa sono oltre 800, e l’identikit è piuttosto difficile da disegnare: sono anziani, famiglie monoreddito, sotto sfratto, a disagio
di    
lettura: 1 minuto
mar 7 ago 2001 12:50 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 12
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

Carboni ricorda che le persone a disagio non sono, per questo motivo, anche delle persone al di fuori dalla legalità; e che vanno aiutate ad inserirsi, come già accaduto in tanti casi risolti positivamente in passato. Per questo motivo è ottimista anche sull’inserimento delle famiglie che arriveranno a Corpolò, nei 56 nuovi appartamenti che saranno consegnati a settembre, e a Dogana, nei 24 appartamenti pronti per ottobre. Saranno appartamenti ai quali avranno diritto le famiglie con più punteggio in lista; solo l’insediamento previsto nell’ex macello avrà invece una lista riservata, solo per coppie giovani a basso reddito.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO