mercoledì 19 dicembre 2018
In foto: Diminuiscono i furti di opere d’arte in Emilia-Romagna. Nei primi sette mesi del 2001 sono stati 112, a fronte dei 138 dell’anno scorso. Il dato è in linea con la tendenza del resto d’Italia.
di    
lettura: 1 minuto
mar 14 ago 2001 13:47 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Gli obiettivi preferiti dai ladri sono ancora le chiese (58 quelle “visitate”, ma nei sette mesi corrispondenti del 2000 furono 81) e le abitazioni primate (102 furti contro i 113 dell’anno passato). I dati sono stati forniti oggi dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Bologna.
Nel 2000 dalle chiese erano stati trafugati 689 oggetti e dalle case private 1.561. Quest’anno rispettivamente 381 e 1.082. Cresce di ben venti volte il numero dei beni archeologici recuperati: erano 20 nel 2000, sono stati 442 quest’anno.
Sono stati individuati anche molti falsi. Nei primi mesi dell’anno, per esempio, sono stati recuperati 14 dipinti falsamente attribuiti a Mario Schifano. I quadri sono stati recuperati a Bologna, Fiorano (Modena) e Guastalla, nel reggiano. Un operatore finanziario di 33 anni di Casalecchio di Reno e un 59enne di Reggio Emilia, che avevano commercializzato quei quadri, sono stati denunciati.

Notizie correlate
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna