mercoledì 19 dicembre 2018
In foto: Sono disposti a tutto, anche ad abbandonare le loro roulottes e a trasferirsi in un prefabbricato. Vogliono solo poter vivere in pace con i loro figli. Mijan e Zinetta, i genitori della famiglia rom insediatasi a Corpolò su un terreno di sua proprietà, sono stanchi di essere trattati da indesiderati: “Basta con questa guerra!” ha detto Zinetta al microfono di Barbara Bastianelli, giornalista del settimanale Il Ponte.
di    
lettura: 1 minuto
mar 21 ago 2001 12:18 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ieri intanto una delegazione formata dal presidente del Quartiere 4 di Rimini, Lino Vici, da rappresentanti del comitato “La Frazione” e da alcuni consiglieri comunali, ha visitato un terreno di via Savina, ai confini tra Rimini e Santarcangelo, dove i nomadi potrebbero trasferirsi. Questa mattina Vici, che ha incontrato Ravaioli per discutere di diverse questioni legate al suo quartiere, ha presentato al sindaco la proposta, che sarà discussa giovedì sera nel Consiglio di Quartiere. La famiglia rom si dichiara disponibile al trasferimento.