sabato 15 dicembre 2018
In foto: Stagione turistica finita o momento di riposo prima dell’ultimo scatto settembrino? Nel lunedì del post-controesodo, gli albergatori cominciano a stilare i primi bilanci, ma con occhio un po’ pessimista verso l’ultimo scorcio di stagione.
di    
lettura: 1 minuto
lun 27 ago 2001 13:22 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 7
Print Friendly, PDF & Email

Gli italiani, che hanno preso d’assalto le spiagge della riviera, con la fine d’agosto mettono nel cassetto il capitolo vacanze e c’è preoccupazione per settembre, che fino a qualche anno fa era uno dei periodi più frequentati di turisti tedeschi e nordici, che sembrano invece un po’ snobbare il mare romagnolo.
“Fino alla fine d’agosto – ha dichiarato il presidente dell’associazione albergatori di Cattolica Franco Pericoli – le presenze alberghiere rimarranno buone, anche grazie all’incentivo dei prezzi ribassati, ma per settembre non c’è grande entusiasmo.”
A Riccione la situazione è leggermente diversa: l’estate 2001 secondo i primi dati è stata migliore di quella dello scorso anno e fino a metà settembre le presenze sono garantite. Dall’anno prossimo l’Aia ha anche in progetto un osservatorio sul turismo, che costerà alcune decine di milioni. Per Marco Giovannini, presidente dell’associazione albergatori
infatti, i dati forniti dalla provincia non sono più sufficienti per capire lo spostamento del flusso turistico e quindi per stabilire le strategie di mercato.

Altre notizie
di Redazione
Santarcangelo premia l'attore

A Fabio De Luigi l'Arcangelo d'Oro

di Andrea Polazzi
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna