martedì 22 gennaio 2019
In foto: Campi scuola più facili da organizzare, da ieri, in Emilia Romagna, per l’approvazione del disegno di legge regionale proposto da Andrea Gnassi, presidente della commissione Turismo e Cultura della Regione Emilia-Romagna.
di    
lettura: 1 minuto
gio 12 lug 2001 14:20 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dovrebbero essere così superate le difficoltà emerse lo scorso anno, quando la complessità delle norme della burocrazia ha messo a rischio la possibilità di organizzare i campi educativi estivi che molte associazioni cattoliche propongono. La nuova legge regionale, propone un itinerario diverso per i permessi, e –altra novità importante – riconosce apertamente l’importanza dei campi estivi come occasioni di socializzazione, di assunzione di responsabilità, di crescita per i ragazzi, e il ruolo educativo delle associazioni. Nella presentazione, vengono citati come esempio gli scouts, che contano in Regione 25.000 iscritti . Il commento è di don Danilo Manduchi, assistente regionale degli scouts Agesci:

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna