martedì 11 dicembre 2018
In foto: Tre uomini sono finiti nei guai per un raggiro immobiliare. Carlo Leo, 27 anni, di Mesagne (Brindisi), Davide Filippi, 28enne fiorentino residente in Riviera, e Angelo Turrini, 64enne di Gemmano, sono stati arrestati oggi per concorso in tentata estorsione.
di    
lettura: 1 minuto
mer 18 lug 2001 18:41 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 180
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

Il fatto risale al 5 giugno, quando un riminese ha denunciato alla Polizia di essere stato fermato a bordo della sua auto da due giovani che lo hanno aggredito e derubato delle chiavi dell’auto e di un assegno da 3 milioni firmato poco prima da Turrini. A derubarlo sarebbe stato Filippi, raggirato da Turrini. Quest’ultimo aveva promesso a Filippi, cacciato dalla convivente riminese, di affittargli un appartamento per 3 milioni. Il giorno della consegna, però, Turrini ha detto che l’appartamento non c’era più e che l’intermediatore era scomparso con l’assegno dell’affitto. Turrini ha quindi convinto Filippi a recuperare i soldi dal riminese facendolo passare per l’intermediatore, ma che in realtà intermediatore non era e aveva con sé un assegno da tre milioni firmato da Turrini come liquidazione per una prestazione professionale. I tre sono agli arresti domiciliari.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
Blog/Commenti Regione

I 10 segreti di Bologna

di Sabrina Campanella